lavanda e farfalla

Un tesoro da tenere sempre a portata di mano!

La lavanda, diffusa nelle regioni mediterranee, fiorisce in primavera ed in estate e i suoi fiori dal tipico colore compreso tra l’azzurro ed il lilla possono essere raccolti lungo tutto il periodo della fioritura. Il suo profumo intensissimo è un vero incubo per le zanzare, che lo evitano scrupolosamente!
La lavanda è ricca di proprietà benefiche, antisettiche, analgesiche, battericide, vasodilatatorie, antinevralgiche, allevia i dolori muscolari ed è considerata un blando sedativo.
I suoi principi attivi sono ideali per la cura della persona e della bellezza. In aromaterapia, viene utilizzata come antidepressivo tranquillizzante, equilibrante del sistema nervoso, come decongestionante contro i rafreddori e l’influenza. Inoltre viene ritenuta efficace per abbassare la pressione arteriosa, per ridurre i problemi digestivi ed è miscelata con altre sostanza omeopatiche per curare il mal di schiena e il mal d’orecchie.

Olio Essenziale di Lavanda

L’olio essenziale di lavanda è un olio etereo che si ottiene dalla distillazione della pianta. Come tutti gli oli essenziali è una sostanza molto concentrata che, grazie ai suoi principi attivi, viene largamente utilizzato in cosmetica, come anticellulite, anti rughe, antiforfora, nell’impiego domestico come deodorante per ambienti e in medicina naturale per prevenire e curare molteplici disturbi e come medicamento di primo soccorso contro le ustioni e punture di insettiPoche gocce, diluite in olio extravergine d’oliva, possono essere strofinate sulla pelle in caso di prurito causato dalle punture di zanzara al fine di ottenere un immediato beneficio.

Proprietà terapeutiche

  • E’ coadiuvante nelle patologie cardiovascolari in quanto ha proprietà vasodilatatorie.
  • Efficace analgesico contro dolori di testa, dolori muscolari e nella sindrome mestruale.
  • Utile contro morsi di zanzare e anche antiveleno contro i morsi di serpente.
  • Combatte candida e funghi della pelle grazie alle proprietà antisettiche ed antimicotiche.
  • Svolge un’azione calmante che previene stati di ansia e stress.

Benefici estetici

  • Aiuta a combattere la forfora ed a ridare lucentezza ai capelli.
  • Combatte i segni del tempo contrastando rughe e macchie scure.
  • Contrasta la cellulite e previene la formazione di smagliature.

Utilizzo per la casa

sacchetti profumati alla lavanda

  • Elimina cattivi odori dagli ambienti.
  • Ammorbidisce i tessuti in lavatrice.
  • Profuma delicatamente i vestiti.
  • Elimina l’odore di muffa dagli armadi.

Acqua floreale

In aromaterapia la lavanda viene utilizzata per profumare e rinfrescare gli ambienti della casa, ma anche in caso di insonnia. E’ possibile vaporizzare dell’acqua floreale alla lavanda nella propria stanza o sul cuscino, prima di andare a dormire. Può essere altrettanto utile spruzzarne un pochino su di un fazzoletto di stoffa da tenere vicino al cuscino o sul comodino durante le ore notturne.
L’acqua floreale di lavanda e l’olio essenziale di lavanda sono consigliati in caso di dolori reumatici, utilizzati per effettuare delicati massaggi sulle aree maggiormente interessate dal fenomeno. L’efficacia degli estratti di lavanda sui dolori reumatici è legata alle sue proprietà antireumatiche e antinfiammatorie.

Fiori di lavanda

fiori di lavanda essiccati
I fiori di lavanda possono essere raccolti e lasciati essiccare dopo averli riuniti in mazzetti. Saranno utilissimi per comporre dei sacchetti fai-da-te per profumare armadi e cassetti. Gli stessi rametti di lavanda essiccati possono essere impiegati per comporre dei piccoli fasci da abbellire con nastri colorati e da utilizzare per profumare la biancheria o semplicemente per decorare la casa. I fiori di lavanda essiccati possono inoltre diventare uno degli ingredienti aggiuntivi per la preparazione di saponette naturali o di candele vegetali fatte in casa. Una volta raccolti ed essiccati, affinché mantengano il proprio aroma, i fiori di lavanda possono essere conservati in scatole di latta o di cartone ben chiuse e collocate preferibilmente all’ombra e lontano da fonti di calore. I fiori essiccati possono essere utilizzati per la preparazione di oleoliti, lasciandoli macerare per alcune settimane in un olio vegetale di base. Dagli stessi fiori essiccati e possibile ottenere infusi e decotti curativi, che vengono impiegati per uso esterno per il lavaggio di ulcere e ferite, per i pediluvi o per la cura della leucorrea.